Agriturismo con Piscina in Umbria
Agriturismo con cavalli a Città di castello
scuola di equitazione  Città di Castello
Agriturismo il Monte - Monte Santa Maria Tiberina
Bed and breakfast in Umbria

I cammini di San Francesco: da Assisi a La Verna attraverso la Valtiberina

12 aprile 2010

Per cammini di San Francesco si intendono i sentieri più significativi attraversati da Francesco durante i suoi spostamenti da La Verna ad Assisi e da Assisi a Roma, dove egli andava spesso per incontrarsi con il Papa.

Nel 2003, quando è stato inaugurato, il Cammino di San Francesco era localizzato solo nel territorio della conca di Rieti, la Valle Santa Reatina. In seguito è stato integrato con altri luoghi dell’Umbria e della Toscana che hanno avuto un ruolo importante nella vita del Santo.

L’eremo della Verna è uno dei più noti luoghi di culto italiani. S.Francesco ricevette in dono dal conte Catani l’intera montagna su cui sorge La Verna nel 1213 .Egli amò subito questo luogo perché remoto e silenzioso adatto per vivere in un’austera solitudine. Qui nel 1224 ricevette le stimmate. L’importanza della Verna nel cammino francescano è ben sintetizzata dalle parole scritte sul portone di ingresso all’eremo “non vi è al mondo un monte più sacro“. E’ stato possibile individuare i sentieri che San Francesco percorreva,quando dalla Verna tornava nella sua Assisi, grazie agli eremi che si incontrano nel percorso. Dalla Verna passando per Caprese Michelangelo , si arriva a San Sepolcro, qui sorge l’eremo di Montecasale che è situato presso la strada che mette in comunicazione l’Alta Valle del Tevere con l’Alta Valle del Metauro.

Secondo la tradizione l’eremo è stato fondato da San Francesco nel 1213. Più piccolo di quello di Montecasale ,è l’eremo di Cerbaiolo , situato in una zona ricca di anfratti naturali e di sorgenti e posto a strapiombo sulla costa del monte; è l’eremo medioevale edificato a maggiore altitudine fra quelli che si affacciano sul versante tiberino.

A pochi chilometri da Città di Castello si incontra l’eremo del Buon Riposo, situato alla destra del Tevere tra folti boschi. Si tramanda che peregrinando per quelle contrade, tappa obbligata per chiunque si fosse recato da Assisi alla Verna, Francesco ottenne dal devotissimo Guelfucci , una cappellina con circostante orto ove si stabilirono i frati minori. L’eremo del Buon Riposo si trova a pochi Km di distanza dall’Agriturismo Il Monte.

Scendendo ancora attraverso il territorio di Pietralunga e di Gubbio,a 5 km da Assisi si incontra l’eremo delle Carceri, antico romitorio del XIV secolo collocato sul monte Subasio. L’eremo è stato costruito sul luogo dove San Francesco e i suoi seguaci si ritiravano (si carceravano) in preghiera presso una chiesetta circondata da grotte. Fuori da Porta Nuova di Assisi, un altro luogo di grande suggestione è il Convento di S.Damiano: qui, nell’inverno 1224-1225, Francesco compose il “Cantico delle creature” e qui dimorò S.Chiara fino alla sua morte. Nella parte nuova di Assisi, una tappa obbligata del percorso francescano, è S.Maria degli Angeli, al cui interno si trova la cappella della Porziuncola, un tempo immersa tra il verde e scelta dal Santo per fondarvi il suo ordine.
Poco discosto da questa chiesetta c’è la cappella del Transito, in cui Francesco morì. Fuori dalla Basilica, un piccolo appezzamento di terreno piantato a roseti senza spine che merita una visita.

Il percorso francescano, tra luoghi solitari,dove ancora la natura è padrona, può costituire un interessante itinerario per meditare, ritemprarsi lo spirito e ammirare opere d’arte di eccezionale bellezza ,come le numerose ceramiche invetriate di Andrea e Luca Della Robbia che si trovano nelle due chiese del santuario della Verna.